Rassegna Stampa

Rassegna Stampa (39)

Otite perforante, nove anni in salita e poi le staminali

 

RIVA - Non ha ancora 10 anni, abita a Riva, e dall'età di 8 mesi ha cominciato a soffrire di otite media cronica perforativa bilaterale, con episodi sempre più frequenti causa i molteplici raffreddori e le molte bronchiti.
E' stata sottoposta a tantissime visite mediche pediatriche e specialistiche in molti ospedali (ben 18 medici otorinolaringoiatri tra i principali ospedali pubblici e privati del Trentino, ma anche del capoluogo veronese e genovese) dove è stata ricoverata per curare il famigerato batterio Psudomosas aeruginosa, ma senza che il problema si risolvesse.

| Leggi l'articolo integrale |

L'udito della nostra bambina salvato grazie alle staminali

 

Un calvario iniziato ad appena otto mesi di vita e risolto solo dopo molti anni. E' la storia di una bambina rivana di 10 anni, affetta da otite perforativa bilaterale, aggravata nel 2010 da un danno permanente alle membrane, che le avevano causato una significativa perdita dell'udito.
Una situazione risolta solo recentemente, dopo un intervento di ricostruzione basato sul fattore di crescita-staminali, una tecnica messa a punto a Roma dal Professor Lino Di Rienzo Businco, non ancora riconosciuta dal Ministero e quindi accessibile solo a pagamento.

| Leggi l'articolo integrale |

Via le tonsille senza bisturi

 

Quante volte noi genitori abbiamo avuto a che fare con figli con febbre alta, mal di gola , fastidi e dolori da non lasciarli dormire tranquillamente per una notte intera, per poi scoprire che avevano un problema di tonsille o di adenoidi? Queste sono i principali organi di difesa dalle infezioni, ma quando per costituzione o per allergie si ammalano troppo bisogna toglierle.
Per saperne di più e per dare dei buoni consigli a mamme come me, ho voluto incontrare un otorinolaringoiatra davvero speciale…il dott. Lino di Rienzo Businco è tra i protagonisti di una rivoluzione epocale per ciò che riguarda il trattamento di tonsille ed adenoidi, dove preservare questi organi preziosi è importantissimo, quindi intervenire meno ma intervenire meglio rispetto ad una volta.

Sinusite, raffreddore e allergia d'inverno un palloncino fa tornare a respirare

 

ROMA Sinusiti, raffreddori continui, naso chiuso e allergie che ostacolano il respiro. Le giornate fredde sono anche questo. Disturbi che appesantiscono la giornata ma anche la notte, russando.
Problemi, spesso sottovalutati, che impediscono (ai bambini come ai nonni) di far arrivare nel modo corretto, e nella quantità corretta, l'ossigeno al cuore e al cervello. Problemi che, nella maggior parte dei casi, vengono affrontati con spray o nebulizzazioni. Con esiti molto spesso infelici e dannosi. Soprattutto nelle grandi città dove le diagnosi di allergia sono in crescita, anche in inverno, e dove gli alti livelli di inquinamento aggravano le condizioni dei pazienti.

Sinuplastica con balloon e stratus per il trattamento miniinvasivo delle rinosinusiti: una diversa opportunità terapuetica per i pazienti

 

Le patologie respiratorie rinosinusali, non essendo associate né a mortalità né a lunga ospedalizzazione, vengono talvolta considerate di importanza secondaria, ma rappresentano un problema sanitario globale che interessa fino al 35% della popolazione dei paesi industrializzati ed è in costante aumento. In molti Stati, per alcune fasce di età, la prevalenza delle patologie respiratorie della alte vie aeree è superiore al 50%. Colpiscono soggetti di tutte le età di ogni regione, etnia e classe socio-economica. Circa 500 milioni di persone ne soffrono nel mondo e sembra che il dato sia in forte aumento.

| Scarica l'articolo in formato PDF |

Quando il naso si ribella

 

La causa più frequente della difficoltà respiratoria è rappresentata dall'ipertrofia dei turbinati. I turbinati non sono una patologia o un nemico da combattere che è cresciuto nel nostro naso: i turbinati (ne abbiamo 3 in ciascuna fossa nasale) sono preziose strutture osteo-mucose in grado di riscaldare, umidificare, filtrare e condizionare l'aria che respiriamo. Quindi sono da preservare e trattare col massimo rispetto.

| Scarica l'articolo in formato PDF |

Si moltiplicano le allergie

 

Le cause vanno dall'inquinamento al troppo igiene. Boom di intolleranze alimentari.

| Scarica l'articolo in formato PDF |

Sal - PPN/ Salute: Esperti internazionali a Roma per fare il punto sulle patologie respiratorie

 

Roma - 13 apr (Prima Pagina News) Presso il complesso monumentale di S.Spirito in Sassia, sotto l'egida di Sidero onlus e delle Società Italiane di Otorinolaringoiatria ed Allergologia si sono riuniti in un Convegno presieduto dal prof. Lino Di Rienzo Businco i maggiori esperti nazionali ed internazionali del trattamento delle patologie respiratorie nasali ed allergiche. Attraverso presentazioni in aula multimediali video HD e interventi chirurgici illustrati step by step, il messaggio emerso e da tutti i Medici condiviso,é stato l'esistenza e la piena disponibilità di nuove tecnologie veramente mini-invasive ed economicamente più convenienti dal punto di vista dei costi sociali per la collettività.

Via G.B. De Rossi 15/A – 00161 Roma

Tel/Fax 06 44.23.11.28

Tel. 06 44.20.22.69 (Segreteria Otorinolaringoiatria)