Articoli del Dott. Lino Di Rienzo Businco

Articoli del Dott. Lino Di Rienzo Businco (33)

INNOVAZIONE TECNOLOGICA E NUOVI TRATTAMENTI CHIRURGICI IN OTORINOLARINGOIATRIA


L’innovazione tecnologica in otorinolaringoiatria ha da alcuni anni determinato una vera e propria rivoluzione nell’approccio a una vasta quantità di patologie a largo impatto epidemiologico e sulla qualità della vita dei pazienti. Sino a pochi anni fa, numerose condizioni morbose venivano tollerate da medici e pazienti e quindi non affrontate,  a motivo della difficoltà nell’accettazione di sottoporsi a tecniche chirurgiche troppo spesso sproporzionate rispetto alla minore gravità delle malattie stesse. Oggi le nuove tecnologie ci sono venute incontro in maniera specifica nel campo otorinolaringoiatrico, consentendoci di risolvere in maniera molto più facile e con minima invasività, una gran numero di patologie delle prime vie aeree. Riportiamo un riassunto delle principali metodiche innovative che sono state introdotte per il trattamento di alcune condizioni patologiche otorinolaringoiatriche di frequente riscontro nella popolazione generale e che costituiscono la nostra attività di routine nella pratica specialistica operatoria.

TRATTAMENTI ANESTESIOLOGICI IN ORL


(dott.Pier Franco Bucci, resp.area anestesiologica-SIDERO)

1 Tecniche
2 Risultati
3 Domande più frequenti
 
1.    Tecniche e tipi di anestesia eseguiti :
A.    Anestesia generale
B.    Anestesia loco regionale
C.    Sedazione profonda
D.    Sedazione cosciente
 

TECNICHE EVOLUTE PER NON RUSSARE          

diagnosi e trattamento della sindrome delle apnee ostruttive del sonno


Da alcuni anni siamo abituati a parlare e a confrontarci con una patologia emergente molto frequente quanto sottostimata, che si accompagna al russamento nottturno (roncopatia) con apnee, denominata OSAS (Obstructive Sleep Apnea Syndrome). Tecnicamente tale sindrome consiste nella presenza di eventi respiratori caratterizzati da cessazione completa (apnea) o riduzione (ipopnea) del flusso di aria oronasale con persistenza dei movimenti toraco-addominali.

INNOVAZIONE TECNOLOGICA IN ORL


L'otorinolaringoiatria ha subito una vera e propria rivoluzione negli ultimi 7-10 anni, grazie all'introduzione di nuove tecnologie in ambito diagnostico e terapeutico.
Tali innovazioni hanno modificato l'approccio a numerose patologie a largo impatto epidemiologico e sulla qualità della vita dei pazienti. Sino a pochi anni fa, alcune condizioni morbose venivano tollerate da medici e pazienti e quindi non affrontate,  a motivo della difficoltà nell'accettazione di sottoporsi a tecniche chirurgiche ad elevato impatto traumatico e quindi sproporzionate rispetto alla minore gravità delle malattie stesse.
Le tecniche endoscopiche operative e le radiofrequenze rappresentano il cardine di questa innovazione per il trattamento mini invasivo dei disturbi respiratori delle prime vie aeree.

DIAGNOSTICA PER IMMAGINI ORL

La diagnostica per immagini, dopo l'endoscopia, rappresenta una metodica essenziale nello studio delle patologie ORL, avendo subito negli ultimi anni grandi evoluzioni.
La diagnosi, la stadiazione e la verifica degli esiti della chirurgia otoneurochirurgica, ad esempio, richiedono la conoscenza precisa dell'anatomia dell'angolo ponto-cerebellare e delle strutture nervose e vascolari adiacenti. La TC spirale multistrato con le elaborazioni 3D, la RMN ad alti campi magnetici, l’ecografia con sonde dedicate per lo studio dei tessuti molli del collo, forniscono immagini di alta definizione e costituiscono insostituibile guida nella diagnosi differenziale.

ALLERGOLOGIA E OTORINOLARINGOIATRA



moderni schemi di somministrazione di Immunoterapia Sublinguale (ITS) prevedono il raggiungimento rapido e sicuro (pochi giorni) di dosaggi efficaci di mantenimento anche per i pazienti pediatrici, grazie alla estrema maneggevolezza e semplificazione degli schemi posologici. Da alcuni anni è ormai accettato che l'ITS rappresenti una vera e propria terapia per i sintomi allergici respiratori. Condizioni di ostruzione nasale sono da trattare in maniera congiunta ORL-allergologica al fine di non vedere vanificato lo sforzo terapeutico ITS da situazioni strutturali troppo sfavorevoli. Una visita endoscopica ORL è in grado di mettere in evidenza queste condizioni per un approccio integrato al paziente, oggi imprescindibile.  La tecnologia a Risonanza Quantica Molecolare-RQM (Vesalius©, Quantum©), del tutto recentemente diffusa tra i chirurghi, consente nuove modalità operatorie per le patologie ORL.

TRATTAMENTO DELLA POLIPOSI NASALE ALLERGICA


La poliposi nasale (PN) rappresenta una frequente causa di ostruzione nasale, per cui ancora non sono stati individuati univoci protocolli di terapia del tutto efficaci, ove si eccettui le uniche reali novità recentemente proposte costituite dall'impiego dei diuretici topici nasali e degli antileucotrienici, considerate le similitudini del substrato flogistico alla base della PN con la rinite allergica. Il pattern infiammatorio alla base della PN all'interno dei seni paranasali comprende infatti cellule della flogosi, eosinofili e linfociti T produttori di IL-5.

NOVITÁ IN TEMA DI CHIRURGIA DI ADENOIDI E TONSILLE



ADENOIDI
Le adenoidi possono infiammarsi ed ingrossarsi come le tonsille o essere responsabili di ostruzione respiratoria con malformazione secondaria del palato e del mascellare superiore. L'integrazione con le specialità di confine, maxillo-facciale, ortodonzia, allergologia, pediatria, è fondamentale per l'inquadramento corretto del paziente adenoideo. L'ipertrofia delle adenoidi interessa in modo prevalente i bambini, ma non è infrequente imbattersi in una persistenza di tessuto adenoideo anche in età adulta. Con un esame a fibre ottiche di naso e rinofaringe si formula la diagnosi di ipertrofia adenoidea, quantificando il grado di ostruzione nasale.

Via Agricento, 6 – 00161 Roma

Tel. 06 44.24.98.21 (Segreteria Otorinolaringoiatria)